• ORIGINE DELLA MERCE

    preferenziale e non preferenziale

  • Seminari e corsi di formazione

  • Consulenza in materia doganale

Par avere accesso ai documenti riservati, occorre effettuare il login.

Società di servizi per l'estero e disbrigo pratiche

INTRA PDF GUIDA

CORSOintra

IVA E COMMERCIO ESTERO

La consulenza è relativa alle imposte indirette, quali Iva ed Accise, legate al commercio intracomunitario e con i Paesi extraUE (plafond, rappresentanze fiscali, triangolazioni, lavorazioni, versamenti iva in dogana, depositi doganali e fiscali, ecc...).

PIANIFICAZIONE DOGANALE

Ottimizzazione dei costi nelle operazioni doganali di importazione ed esportazione (analisi della convenienza tra operazioni di import/export definitiva o temporanee importazioni, utilizzo depositi doganali o fiscali, ecc..). Valutazione dell'ammontare dei diritti doganali gravanti sulle merci in importazione nella UE e valutazione dell'ammontare dei diritti doganali gravanti sulle merci nei più rilevanti mercati di destinazione (panorama mondiale) delle merci esportate.

SCAMBI INTRACOMUNITARI

Analisi dei documenti emessi/ricevuti (e delle relative registrazioni ai fini iva) nei rapporti con i partner comunitari con particolare riferimento alla prova dell'avvenuta consegna delle merci in ambito UE (al fine di dimostrare la non imponibilità iva di cui all'art.41 legge 427/93 delle fatture emesse in ambito Comunità Europea).

MODELLI INTRASTAT

Compilazione delle dichiarazioni intrastat, merci e servizi, con verifica sistematica delle partite iva dei partners della UE alimentate nel modello intrastat.
Analisi delle prestazioni di servizio e loro rilevanza ai fini delle dichiarazioni intrastat.

BLACK LIST

Consulenza sulla dichiarazioni black list e servizio di invio delle dichiarazioni per conto terzi.

ACCISE

Consulenze in materia di accise e gestione della pratiche inerenti al rimborso accise sui carburanti e sulla dichiarazione di consumo annuale per le accise sull'energia (fotovoltaico)

ESPORTAZIONI

Analisi dettagliata della documentazione necessaria per esportare le merci senza avere contestazioni di carattere doganale. Analisi dei documenti in possesso dell'esportatore al fine di provare l'avvenuta uscita delle merci dal territorio della UE (necessaria per dimostrare la non imponibilità iva di cui all'articolo 8 DPR 633/72 delle fatture di export) sia con le tradizionali bollette doganali cartacee (non più in uso) sia con le bollette doganali telematiche.

DIVIETI IMPORT/EXPORT

Assistenza alle aziende al fine di verificare se le merci rientrano tra i prodotti soggetti ad autorizzazione all'esportazione come i beni a duplice uso (dual use: merci che possono aver un utilizzo civile ma anche militare)
Richiesta rilascio autorizzazione
Analisi delle dichiarazioni da apporre in fattura in base al settore merceologico di appartenenza (dual use, cites, beni culturali, ecc..)

IMPORTAZIONI

Il pagamento dei diritti doganali all'import. Evidenziazione degli strumenti a disposizione al fine di ridurre i rischi legati al versamento dei diritti doganali dovuti all'importazione.

T.P.P. E T.P.A.

Analisi della convenienza all'accensione di temporanee importazioni e/o temporanee esportazioni legate in particolare alle merci oggetto di lavorazioni.

MADE IN

Individuazione delle regole di origine non preferenziale, in funzione del settore merceologico di appartenenza, al fine di verificare il Paese di origine delle merci al fine di poter emettere correttamente il certificato di origine presso la Camera di Commercio. Lo studio prevede l'analisi delle regole fissate nel Codice Doganale Comunitario ed i pareri in materia rilasciati dal WTO. Si rammenta che l'emissione di eventuali certificati di origine non veritieri produce conseguenze di carattere penale a carico dell'esportatore

ORIGINE PREFERENZIALE

Individuazione delle regole di origine preferenziale necessarie per poter rilasciare i certificati Eur1 richiesti da numerosi Paesi extraUE con i quali la Comunità ha sottoscritto specifici accordi finalizzati a ridurre l'ammontare dei dazi nel Paese di destino. Si rammenta che l'emissione del certificato sopra citato (o l'apposizione di una specifica dichiarazione di origine preferenziale su fattura) è subordinata al rispetto della specifica regola di origine preferenziale, evidenziata negli appositi regolamenti emanati dalla UE che riportano, voce doganale per voce doganale, e Paese di destinazione per Paese di destinazione, le specifiche condizioni che devono tassativamente essere rispettate. Eventuali rilasci di certificati Eur1 che, in sede di verifica, risultino emessi impropriamente emessi possono comportare conseguenze di carattere penale a carico dell'esportatore.

ESPORTATORE AUTORIZZATO

Creazione della procedura interna all'azienda al fine di poter correttamente gestire le regole di origine preferenziale (richiesta di dichiarazioni a lungo termine ai fornitori, implementazione gestionale, diciture da apporre nelle fatture di esportazione, documentazione da fornire allo spedizioniere) finalizzata ad ottenere lo status di esportatore autorizzato a rilasciare dichiarazioni di origine preferenziale (requisito oggi indispensabile per le export verso la Corea che in futuro sarà necessario anche verso altri Paesi firmatari di accordi di origine preferenziale).

CONTENZIOSO DOGANALE

Lo Studio è in grado di offrire assistenza da un punto di vista tecnico relativamente al contenzioso doganale. Per il tramite di un consulente esterno inoltre lo Studio è in grado di fornire assistenza legale per il contenzioso doganale avente risvolti di carattere penale.

CERTIFICAZIONE AEO (OPERATORE ECONOMICO AUTORIZZATO)

Consulenza alle aziende finalizzata alla creazione delle necessarie procedure interne per ottenere la certificazione AEO rilasciata dall'Agenzia delle Dogane. Si ricorda che la certificazione di cui sopra è attualmente facoltativa ma a breve potrebbe diventare uno strumento indispensabile per operare con alcuni mercati extra UE (USA, Svizzera, ecc...). Tra i vantaggi della certificazione di cui sopra si segnala la riduzione sino al 90% della probabilità di verificare delle merci oggetto di import e/o export. Lo Studio è in grado di assistere le aziende nella creazione del manuale delle procedure sia per le certificazioni AEOS, AEOC, che AEOF

VERIFICHE AZIENDALI

E' possibile simulare una verifica ispettiva in azienda. Lo Studio si potrà recare presso il cliente e comportarsi come un verificatore evidenziando tutte le anomalie legate al commercio estero con il vantaggio che al termine dell'incontro verranno solamente evidenziate le sanzioni che si sarebbero eventualmente dovute pagare.

PAGAMENTI CON L'ESTERO

PAGAMENTI CON L'ESTERO E ASSISTENZA NELLA FORMULAZIONE DELLE CLAUSOLE FINANZIARIE IN SEDE DI CONTRATTO
Forme tecniche di pagamento
Crediti documentari e loro gestione:analisi preventiva del testo, controllo documenti, clausole da escludere in base alle NN.UU N. 600 – conferma del credito – star del credere
contro documenti, assegni esteri bonifici

CONSULENZA VALUTARIA

Consulenza valutaria a 360 gradi:
Normativa/segnalazioni operazioni con paesi black list
Legislazione valutaria europea/italiana - antiriciclaggio
Clausole finanziarie da inserire in contratto di compravendita nella fase delle trattative commerciali

INCOTERMS

Consulenza alle aziende nella scelta della clausola incoterm più consona alle proprie esigenze in funzione dello specifico contratto posto in essere.

CONTRATTUALISTICA

Assistenza nella redazione di contratti di vendita internazionale con l'intervento di consulenti esterni.

CORSI DI AGGIORNAMENTO

Lo Studio è in grado di offrire, nelle materie sopra citate, corsi di aggiornamento interni alle aziende della durata da concordare in funzione delle specifiche esigenze (a mezza giornata ad incontri articolati su più giornate).