• ORIGINE DELLA MERCE

    preferenziale e non preferenziale

  • Seminari e corsi di formazione

  • Consulenza in materia doganale

Area utenti

Par avere accesso ai documenti riservati, occorre effettuare il login.

Società di servizi per l'estero e disbrigo pratiche

INTRA PDF GUIDA

CORSOintra

Al fine di razionalizzare la filiera di distribuzione delle merci occorrenti al contrasto alla diffusione del COVID-19, in vista della ripresa delle attività economiche, e di snellire il sistema di controlli, ADM sta stilando una serie di Protocolli d’intesa con Associazioni di categoria di imprenditori, industriali, commercianti (o loro emanazioni territoriali) ed Enti (Regioni, Città Metropolitane o singoli Comuni) o Pubbliche Amministrazioni.
Le Associazioni di categoria, loro consociate ed emanazioni territoriali e gli Enti e le Pubbliche Amministrazioni interessate a stipulare i Protocolli d’intesa di cui sopra possono contattare ADM inviando apposita mail al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ovvero chiamando il numero 06 58573834.
 
In ragione di tali accordi, i destinatari dei benefici previsti dalla decisione 491/2020 dell’UE (Enti e Pubbliche Amministrazioni) possono, laddove lo ritengano utile per il contrasto alla pandemia COVID 19, concludere specifici protocolli finalizzati “alla distribuzione gratuita alle vittime della catastrofe” COVID19, nel proprio territorio e/o nei propri ambiti di competenza.
 
Si tratta, in sostanza, di donazioni che le Associazioni di Categorie e/o i loro affiliati – agendo come delegati degli Enti e delle Pubbliche Amministrazioni di cui alla citata Decisione 491/2020 - possono elargire a nome e per conto dell’Ente pubblico, procedendo anche alla consegna gratuita a specifiche categorie della popolazione precedentemente individuate con gli Enti pubblici all’interno dei territori di competenza, in ossequio alla riconosciuta necessità di fornire gratuitamente presidi necessari alla prevenzione/cura del COVID19 per contrastarne la diffusione.
 
Nella sezione “Emergenza COVID-19”, sotto sezione “Protocolli d’intesa”, del sito internet di ADM, si trovano i link a questi Protocolli che sono raggruppati sotto la voce “Protocolli attuativi” (https://www.adm.gov.it/portale/protocolli-di-intesa).
 
In attuazione dei suddetti accordi, le Associazioni di categoria firmatarie, direttamente o per il tramite di loro consociate ed emanazioni territoriali o di altri soggetti appositamente incaricati, raccoglieranno la disponibilità delle aziende loro associate ad attivarsi per le suddette donazioni, affinché l’interesse dell’Ente o della Pubblica Amministrazione si concretizzi, assicurando la distribuzione totalmente gratuita di mascherine e DPI ai dipendenti degli associati che operano nel territorio di competenza dell’Ente o della Pubblica Amministrazione firmataria del corrispondente Protocollo d’intesa. Le Associazioni, nel proporre le aziende incaricate della distribuzione gratuita, dovranno assicurarsi dell’affidabilità delle stesse.
 
Tale raccolta porterà all’individuazione di un quantitativo complessivo di mascherine da distribuire gratuitamente alla popolazione a cura dell’Associazione di categoria (o di un soggetto da essa delegato) e nell’interesse e per conto dell’Ente o della Pubblica Amministrazione.
 
In deroga alle normali procedure, ai sensi dei citati Protocolli d’intesa, potranno accedere alla procedura di svincolo diretto anche gli importatori di mascherine generiche, che soddisfino i requisiti previsti dalla Circolare MISE n. 107886/20202.
 
A fronte del quantitativo complessivo così raggiunto, verrà effettuato un solo ordine per il quale verrà prodotto un unico “Modulo di svincolo diretto per Protocolli d’Intesa – MSDPI” nel quale verrà indicato che l’operazione è effettuata “Per conto e nell’interesse” dell’Ente Territoriale o della Pubblica Amministrazione firmataria del corrispondente Protocollo d’intesa (del quale devono essere indicati gli elementi identificativi: numero di protocollo e data di sottoscrizione). In ragione delle delega conferita con il Protocollo d’intesa, l’MSDPI sarà firmato dal legale rappresentate delle Associazioni di categoria firmatarie o da soggetti da loro incaricati.
 
La Circolare MISE n. 107886 del 23 aprile 2020 stabilisce, tra le altre cose, che le mascherine filtranti generiche possono superare i controlli presso le Autorità doganali territoriali solo nel rispetto delle condizioni che seguono:
a) non devono recare la marcatura CE;
b) devono indicare espressamente che non si tratta di un Dispositivo Medico (DM) o Dispositivo di Protezione Individuale (DPI);
c) devono essere accompagnate da una avvertenza che indichi chiaramente che non garantiscono in alcun modo la protezione delle vie respiratorie di chi le indossa, che non sono utilizzabili quando sia prescritto l’uso di Dispositivi Medici o Dispositivi di Protezione Individuale;
d) i produttori delle mascherine generiche garantiscano che le stesse non arrechino danni o determinino rischi aggiuntivi per gli utilizzatori secondo la destinazione prevista dai prodotti.
 
Completate le operazioni di svincolo, l’Associazione di categoria firmataria darà notizia all’Ente o alla Pubblica Amministrazione, nel cui interesse ha operato, della regolarità delle attività svolte. A tal fine verrà trasmessa copia dell’MSDPI e verranno comunicate le informazioni relative al controvalore complessivo della merce svincolata e al giorno in cui è avvenuto lo svincolo.
 
L’Ente e le Pubbliche Amministrazioni utilizzeranno le informazioni sopra indicate per inserire nelle proprie scritture contabili evidenza delle donazioni di materiale utile al contrasto al COVID-19 distribuito gratuitamente per loro conto e nel loro interesse (quindi, in esenzione di IVA e Dazi doganali). Ciò ai fini dei possibili successivi controlli di cui all’art. 77 del citato Regolamento CE 1186/2009.
 
Successivamente allo svincolo, sarà cura delle Associazioni di categoria firmatarie, direttamente o per il tramite di loro consociate o emanazioni territoriali, provvedere alla ripartizione del materiale ordinato per conto e nell’interesse dell’Ente o della Pubblica Amministrazione secondo le disponibilità manifestate dalle singole associate e secondo l’obiettivo distributivo dell’ente beneficiario.
 
L’elenco delle Associazioni di categoria, firmatarie di Protocolli d’intesa con Enti e Pubbliche Amministrazioni, legittimate a utilizzare la procedura in parola, sarà oggetto di apposita “WHITE LIST Protocolli d’Intesa” (WL-PI) a disposizione degli Uffici per l’ammissione alle procedure di svicolo diretto.
 
L’Ente o la Pubblica Amministrazione firmataria del corrispondente Protocollo d’intesa verificheranno, attraverso le Autorità competenti, che il materiale svincolato sia effettivamente distribuito gratuitamente alla popolazione e/o a gruppi specifici quali dipendenti e/o clienti/utenti degli associati.
Le spese relative all’acquisto delle mascherine e dei DPI e ogni altro onere saranno sostenute, pro quota, dalle imprese aderenti alle Associazioni firmatarie degli accordi che, in tal modo, effettueranno delle donazioni di beni agli Enti e alle Pubbliche Amministrazioni.