• ORIGINE DELLA MERCE

    preferenziale e non preferenziale

  • Seminari e corsi di formazione

  • Consulenza in materia doganale

Area utenti

Par avere accesso ai documenti riservati, occorre effettuare il login.

Società di servizi per l'estero e disbrigo pratiche

INTRA PDF GUIDA

CORSOintra

Con Nota Prot: 110477/RU del 08/04/2020 la Direzione Dogane - Ufficio regimi e procedure doganali - chiarisce che nel caso in cui l’importatore sia soggetto diverso dal destinatario e che opera per conto e su mandato del suddetto, ai fini dell’autorizzazione allo sdoganamento si dovranno produrre due autocertificazioni, una a cura del destinatario finale delle merci (autocertificazione a svincolo diretto/svincolo celere) e la seconda a cura dell’importatore che agisce per conto del destinatario. In quest’ultima si dichiara che le merci, descritte per natura e quantità, sono importate su mandato del destinatario avente titolo.

Le suddette autocertificazioni, del destinatario finale della merce e/o di colui che opera per conto dell’Organizzazione/Ente beneficiario, sono rese sotto la responsabilità del dichiarante, con ogni conseguenza di legge sia sul piano penale sia di decadenza dai benefici conseguiti a seguito di false dichiarazioni, ai sensi del combinato disposto degli artt.75 e 76 del DPR 445 del 2000.

(Agenzia Delle Dogane)