• ORIGINE DELLA MERCE

    preferenziale e non preferenziale

  • Seminari e corsi di formazione

  • Consulenza in materia doganale

Area utenti

Par avere accesso ai documenti riservati, occorre effettuare il login.

Società di servizi per l'estero e disbrigo pratiche

INTRA PDF GUIDA

CORSOintra

NORMATIVA FISCALE NEGLI STATI UNITI: quando si configura l’obbligo di versare le tasse in America.

Vendere in America con spedizioni dall’Italia può assoggettare l’azienda italiana all’obbligo didover versare le tasse in America anche in assenza di una stabile organizzazione in territorio americano.

In virtù delle prassi errate messe in atto da aziende italiane che si rivolgono ad ExportUSA NewYork Corp., informiamo che secondo la normativa fiscale americana [IRS 861(a)(6) and Treas. Reg.1.861-7 (c)], nel caso in cui l’azienda italiana svolga un’attività di vendita negli Stati Uniti consistente e protratta nel tempo, al fine di ottemperare alle normative fiscali vigenti negli USA e di evitare sanzione da parte delle autorità federali americane, sorge l’obbligo per l’azienda italiana di presentare all’Internal Revenue Service (IRS) la dichiarazione dei redditi e di versare le tasse sugliutili tassabili generati negli USA.

La normativa si applica solo per le vendite concluse negli Stati Uniti, e quindi, a titolo puramente esemplificativo si configura ogni qualvolta si presenti una delle seguenti condizioni:

• Ordini perfezionati durante una fiera svoltasi in America;

• Ordini perfezionati da personale dell’azienda italiana in visita a clienti americani;

• Ordini perfezionati da un agente, rappresentante, distributore americano;

• Spedizioni con Incoterms DAP, DDU, DDP ovvero tutti quegli Incoterms in cui la traslazione della proprietà della merce avviene in territorio americano.

Nello specifico, in considerazione del fatto che le spedizioni internazionali con resa DAP, DDU o DDP prevedono che sia la ditta esportatrice a farsi carico delle operazioni di sdoganamento della merce, nella fattispecie degli USA.

il dichiarante doganale richiede all’IRS (fisco americano) il rilascio dell’EIN – Employeer Identification Number a nome dell’azienda italiana, spesso ad insaputa dell’azienda stessa.

Si fa presente, pertanto, che in questo modo l’azienda italiana si trova di fatto ad avere una succursale in America a livello federale, con tutti gli obblighi che ne conseguono ed è quindi tenuta a presentare la dichiarazione dei redditi a fine anno e a versare le tasse sul reddito tassabile prodotto negli Stati Uniti.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.