• ORIGINE DELLA MERCE

    preferenziale e non preferenziale

  • Seminari e corsi di formazione

  • Consulenza in materia doganale

Par avere accesso ai documenti riservati, occorre effettuare il login.

Società di servizi per l'estero e disbrigo pratiche

INTRA PDF GUIDA

CORSOintra

logodelnevo

Studio Del Nevo, Quality Services e Studio Toscano-Carbognani organizzano Lunedì 28 Ottobre a Parma un seminario con tema: "NUOVI INCOTERMS - EDIZIONE 2020".

La ICC di Parigi ha pubblicato la nuova edizione degli Incoterms® 2020 che andranno in vigore l'1.1.2020.

I principali cambiamenti sono i seguenti:

1) FCA e Bills of Lading

Nel termine FCA Incoterms® 2020 è prevista una nuova opzione: le controparti commerciali possono concordare che il compratore dia istruzione al proprio vettore ad emettere e consegnare una on board Bill of Lading al venditore - dopo il carico della merce a bordo nave - e il venditore sarà obbligato a inoltrare la Bill of Lading al compratore utilizzando (di solito) il canale bancario.

2) Indicazione e specifica dei Costi

Negli Incoterms® 2020, i costi appaiono negli articoli A9/B9 (sezione A The Seller's Obligation, sezione B The Buyer's Obligation - A9/B9 Allocation of costs) di ciascuna regola Incoterms®. In sostanza, con la nuova impostazione, l'identificazione dei costi a carico di ciascuna controparte risulta più immediata rispetto all'edizione precedente degli Incoterms®.

3) Differenti livelli di copertura assicurativa nei termini CIP e CIF

Nel CIF rimane l'obbligo, in capo al venditore, unless otherwise agreed, "to obtain, at its own cost, cargo insurance complying with the cover provided by Clauses (C) of the Institute Cargo Clauses (LMA/IUA) or any similar clauses". Nel CIP, invece, l'obbligo, in capo al venditore è quello di, unless otherwise agreed, "to obtain, at its own cost, cargo insurance complying with the cover provided by Clauses (A) of the Institute Cargo Clauses (LMA/IUA) or any similar clauses as appropriate to the means of transport used".

4) Organizzazione del trasporto con mezzi propri del venditore o dell'acquirente nei termini FCA, DAP, DPU e DDP

Negli Incoterms® 2020 è prevista la possibilità, a differenza della precedente edizione dei termini di resa, che il trasporto nelle rese FCA/DAP/DPU e DDP venga effettuato non con third-party carriers ma utilizzando mezzi di trasporto propri di venditore (nei termini D) e compratore (nel termine FCA).

5) Modifica nelle "three-letter initials": dal DAT al DPU

E' stato modificato il nome del termine da DAT (Delivered at Terminal) a DPU (Delivered at Place Unloaded). Con tale modifica si intende sottolineare che il luogo di destinazione può essere qualsiasi posto e non necessariamente un terminal. Nel caso  il luogo di destino non sia un terminal, il venditore deve assicurarsi che vi sia la possibilità tecnica di scaricare la merce.

6) Inserimento delle c.d. "security-related requirements" within carriage obligations and costs

Le c.d. "security-related obligations" sono state aggiunte alle sezioni A4 e A7 di ogni Incoterms®. Inoltre, i costi relativi a tali "requirements" sono meglio evidenziati nelle sezioni dei costi A9/B9.

Viene infine confermata la presenza della resa “EXW” che inizialmente sembrava destinata a scomparire dagli Incoterms® 2020.

Per maggiori informazioni scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.